Category Archives: Politica

Telenovela politica

Eccoci qui, dopo una lunga estate in cui la situazione politica si è -in teoria- completamente ribaltata.
A giugno ci siamo salutati con un mio articolo sulle elezioni europee; la lega di Salvini era data al 38% nei sondaggi e si pensava che da quel punto potesse solo crescere.

Leggi altro

Prospettiva Europa

Quanti nomi di Commissari europei attuali conosciamo? Siamo onesti. Praticamente nessuno. Eppure è indiscussa la grande influenza che queste persone hanno e avranno sulle nostre vite.
Questa impossibilità di identificarsi in istituzioni percepite come distanti è senza dubbio una delle più grandi debolezze della costruzione europea, di cui, per una sottile forma di cinismo, i più preferiscono sottolineare note dolenti o incoerenze rispetto ad i ben più efficaci risultati.

Leggi altro

Scaricabarile (di petrolio)

elle prime ore del 14 settembre una serie di missili hanno colpito due impianti di lavorazione del petrolio greggio in Arabia Saudita: Abquaiq e Khourais, provocando danni immensi. Al sorgere del sole, il prezzo del petrolio Brent è salito del 20%, per poi scendere di nuovo a $64, solo $1 in più rispetto alla settimana precedente all’attacco. Aramco, la gigante compagnia petrolifera di proprietà dell’Arabia Saudita, è infatti riuscita già dal 17 settembre a riprendere la lavorazione di 2 milioni di barili al giorno ed oggi ha completamente ripristinato la sua regolare produzione di petrolio. Ma l’attacco rimane un affronto significativo al regno saudita del principe Mohammed bin Salman.

Leggi altro

Sovranismo vexata quaestio

Un paio di mesi fa, io ne ero certo, saremmo arrivati al voto per il Parlamento Europeo con più passioni in campo.
Immaginavo un grande dibattito continentale, da una parte gli euro-scettici e gli euro-fobici, per i quali i problemi dei singoli Paesi dipendono dalla malvagia burocrazia europea e dall’euro; dall’altra gli europeisti nella loro pletora di sfaccettature, da quelli che difendono l’Unione Europea, ma vogliono riformarla per renderla più forte, a quelli che la vorrebbero più sociale e meno monetarista. E poi noi, cosiddetti millennials, per i quali l’idea di Europa è viva e praticata, insomma, normale.

Leggi altro

« Vecchi articoli