Category Archives: Scienza

La lotta per la sopravvivenza

“Siamo all’inizio di un’estinzione di massa, e tutto ciò di cui voi parlate sono soldi, favole e crescita economica”. Con queste parole Greta Thunberg ha parlato al vertice sul clima dell’Onu a New York il 23 settembre, denunciando le politiche di chi è indifferente nei confronti della tragedia che il cambiamento climatico e il riscaldamento globale stanno apportando e che continueranno ad apportare al pianeta. Una tragedia causata dall’uomo ed ignorata dall’uomo. Una tragedia che per anni è stata negata, ignorata, messa in secondo piano rispetto agli automatismi di un sistema economico che distrugge l’ambiente.

Leggi altro

Il Moloch horridus

Ecco il Moloch! Il terribile Moloch, dio del fuoco e dell’uccisione sacrificale. Un’entità atroce a cui venivano immolati centinaia di bambini bruciati nelle fiamme dell’olocausto, sempre acceso in suo onore. Il Moloch compare in quasi tutte le antiche culture del vicino Oriente: lo ritroviamo tra gli ebrei, gli egizi, i fenici, i cananei (ne fa riferimento anche la Bibbia) e, proprio per questo, il suo nome presenta molte varianti (Molech, Molekh, Molok, Mal’akh, Melqart). Presso i cartaginesi veniva rappresentato con una statua di bronzo seduta su un trono, il volto di toro e una corona sul capo, le braccia spalancate per accogliere i sacrifici a lui tributati. Anche i greci furono influenzati da questa brutale divinità divoratrice di fanciulli: proprio dal Moloch deriva infatti la figura di Krono, padre di Zeus.

Leggi altro

Il basilisco

“Cave basilischium! Est lo reys dei serpenti, tant pleno del veleno che ne riluce tuto fuori!”
(Salvatore, dal Nome della Rosa, di Umberto Eco)

In epoche antiche si credeva dimorasse nel deserto che egli stesso aveva creato, che ogni creatura fuggisse dal suo fiato venefico e dal suo sguardo mortale. Solo nominarlo procurava terrore. Il Basilisco era il più letale di tutti i serpenti, il re di tutti i rettili.

Leggi altro

Energia per l’astronave Terra

State leggendo la Lucciola. Chiudete gli occhi e rimanete immobili per qualche secondo. Penserete, in queste condizioni no si consuma energia; è falso. Respirate, il cervello lavora, il cuore pulsa. Tutto questo costa energia. Nonostante essa sia un’entità onnipresente nella nostra vita, se qualcuno vi chiedesse di definirla in modo chiaro e rigoroso, vi trovereste probabilmente in imbarazzo.

Leggi altro

« Vecchi articoli