Era un viaggio

Era un viaggio

– non come idea, ma

eco di desideri e macerie.

Fessure in cui leggere e

respirare, le tue ferite

calde; ti stringevo, e

le sentivo – lì. Le conoscevo a memoria

quelle tue parole di terrore e di mancanze.

 

Sapevano di

Te,

lo ricordo; e ricordo anche i

brividi

– soli

punti nel testo della tua

grazia.

 

Era,

il tutto,

un sussurro.

 

ARIA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...