Momenti di trascurabile infelicità

A questa solitudine

Io voglio dare un nome

per cercarlo tra

i contatti del telefono

ed aggiungerlo

a quelli preferiti.

A questa solitudine

vorrei dare una voce

perché mi possa rassicurare

quando sono sola a casa

e ho paura del silenzio.

A questa solitudine

Io voglio dare un corpo

per appoggiarmi alla sua spalla

quando la testa mi si fa pesante.

A questa solitudine

vorrei donar due occhi

per specchiarmi nel loro riflesso

e vedere come appaio

nelle iridi degli altri.

A questa solitudine

Io darei mille colori

perché possano mischiarsi insieme

anche nei lunedì più neri.

A questa solitudine

Io vorrei dare un volto

per poterlo riconoscere

tra quello dei passanti

per poter essere sempre in due

anche in mezzo a mille altri.

ANGELICA POLIZZI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...